continua a ballare!

ginnastica yoga

Perché muoversi? Semplicemente perché ci fa vivere meglio, con maggiore consapevolezza, forza d’animo, benessere fisico ed emotivo.
Esistono innumerevoli tipologie di allenamento: tante quante sono i propri obiettivi personali di miglioramento e le parti del corpo oggetto della pratica. Nonostante ciò, alcune cose accomunano i nostri corsi di ginnastica yoga.

Focus sulla Respirazione

Il respiro è il principale mezzo di scambio tra l’ambiente esterno e noi stessi; l’inspirazione corrisponde ad energia entrante; l’espirazione per contro ci permette di lasciar andare tensioni fisiche e mentali. Una pratica motoria consapevole del respiro migliora il rendimento dei (fondamentali) muscoli responsabili: diaframma, intercostali esterni ed interni, toracici, addominali. Muoversi con il respiro e nel respiro, inoltre, ci connette meravigliosamente a noi stessi.

Equilibrio tra Forza e Flessibilità

La pratica mira a trovare l’armonia tra il giusto sforzo e il giusto rilassamento. Per eseguire al meglio un gesto dinamico o mantenere una posizione statica, è necessario un equilibrio tra lo sforzo adeguato e il rilassamento di tutte le altre parti non chiamate all’azione. In ogni posizione in cui si trova il corpo bisogna mantenere in tensione solo i muscoli necessari al mantenimento della postura, mentre si devono rilassare tutti gli altri. Al tempo stesso le posture proposte mirano ad aumentare la flessibilità globale del corpo, rigenerando e mantenendo in salute tutti i tessuti che ci permettono di avere un ROM (Range Of Movement: Grado di movimento) ottimale. Lo scopo è integrare fermezza e distensione, tonicità e flessibilità, stabilità e benessere, sforzo e rilassamento.

Riassetto Posturale

Durante le classi di ginnastica yoga si è costantemente guidati verso l’attenzione al proprio corpo, ai messaggi che invia e alla sua posizione nello spazio. Sviluppando le capacità di concentrazione, percezione e visualizzazione diviene sempre più naturale assorbire le corrette indicazioni che si ricevono durante la pratica e farle proprie anche nel quotidiano. Con la costanza si approfondisce la consapevolezza di ogni singola parte del proprio corpo e si diviene capaci di rintracciare tutte quelle piccole posture erronee che assumiamo inconsapevolmente, arrivando pian piano a correggerle autonomamente.

Armonia Corpo – Mente

Gli stili proposti sono diversi e pensati per rispondere alle esigenze e alle preferenze personali. Si può lavorare sul fluire costante del movimento che genera sequenze di posizioni collegate insieme e sincronizzate con il respiro in un moto continuo. O si può optare per lezioni più lente e meditative che agiscono sul tessuto connettivo profondo del corpo e aiutano a migliorare la capacità di movimento delle articolazioni grazie alla tenuta delle posizioni per un tempo più prolungato.

In tutti i casi, seguendo il flusso armonico che si crea, rimanendo concentrati ed escludendo le distrazioni del mondo esterno, la mente è presto assorbita nella pratica, distolta dai suoi schemi abituali, permettendo così di arrestare il moto vorticoso dei pensieri, di essere nel “qui ed ora”, di assaporare un rigenerante momento di pace e connessione profonda tra corpo e mente.

INSEGNANTE
Valeria Corni

Lo sport, il movimento e l’impegno fisico sono sempre stati molto importanti per me. Mentre i miei studi avanzavano fino alla laurea in Filosofia all’Università di Bologna, di pari passo continuava il mio percorso nello sport: pallavolo, nuoto, tennis e karate, solo per citare alcune delle discipline che ho praticato. Il filo conduttore di tutta la mia vita è sempre stato l’insegnamento: che si trattasse di lavoro – sono educatrice – o passione personale, ho costantemente avuto la grande fortuna e responsabilità di poter trasmettere agli altri ciò che avevo imparato. Il primo incontro con lo yoga è avvenuto 15 anni fa, mentre ancora insegnavo karate. 

Da allora quella che era solo una pratica personale si è trasformata in desiderio di condivisione, inducendomi a studiare, prepararmi e approfondire sia gli aspetti anatomici sia quelli più filosofici dello yoga. Dopo svariati seminari e stage, ho portato a termine 2 formazioni certificate, una da 200 ore di Hatha Yoga e una successiva, sempre di 200 ore e riconosciuta Yoga Alliance in Yin yoga. La frase che meglio potrebbe esprimere il mio approccio è: non usiamo il corpo per creare movimento e posture, ma usiamo movimento e posture per entrare nel corpo e nella mente.

INSEGNANTE
Letizia Ante

Ho scoperto lo Yoga nel 2012 inziando a praticare Ashtanga yoga.
Rimanendo affascinata da questo mondo, dopo due anni di pratica, durante i quali ho partecipato a stage e workshop con molti insegnanti italiani ed internazionali come Timo Himenez, Celeste Pereira, Lino Sambuco, Ambra Vallo, Silvia Romani ecc.. ho deciso di approfondire la mia conoscenza iscrivendomi ad un corso per insegnanti di Hatha Yoga.

Nel 2016 dopo aver ricevuto il diploma di insegnante ho iniziato ad insegnare hatha yoga e vinyasa yoga, aumentando la mia crescita personale e professionale riuscendo ad ottenere anche un attestato per insegnare lo yoga pre e post parto.